Iniziare senza procrastinare!

2 gennaio 2019

Negli ultimi anni sono stato il re della procrastinazione... Ci possono essere un sacco di diversi (buoni) motivi per ritardare l'avvio di qualcosa. A volte è solo qualcosa di troppo grande, come la decisione di iniziare la mia attività (che è stato un lungo processo esitante di quattro anni), oppure potrebbe essere una piccola decisione che può generare molta ansia!

Concentrazione, perseveranza e organizzazione sono grandi alleati per qualsiasi tipo di cambiamento: personale o professionale. Da sole queste qualità potrebbero non essere sufficienti per decidere di cominciare qualcosa di nuovo, un modo di pensare lean ed empirico puo' sicuramente essere d'aiuto. Ho tradotto questo modo di pensare in qualche regola che mi sono auto definito in base alle mie esperienze:Procrastination2

  1. Inizio qualcosa di nuovo, qualsiasi cosa!
  2. Inizio con la fine in mente. Una promessa di valore per un segmento di clientela (puo' essere anche per famiglia/figli)
  3. Scompongo la mia idea in piccoli pezzi di lavoro realizzabilii e puntare a finire un blocco di lavoro il più velocemente possibile, non più tardi di un mese dopo il suo inizio.
  4. Mostro l'esito del mio lavoro a qualcuno di cui mi fido, chiedere un feedback trasparente e onesto (cosa ti piace di più? Cosa potrei fare meglio?).
  5. Se quello che sto facendo ha valore confermato, allora provo a migliorarlo, aumentando ancora di più il suo valore. Altrimenti smetto di spendere tempo (cosa ho imparato dall'esperienza?) e trovo qualcos'altro da iniziare.

Sono sicuro che se avessi usato questo modo di pensare quando ho creato la mia attività, sarei stato molto più veloce ed efficace!

Ed ora alcuni esempi dalla mia lista di azioni concrete per il 2019:

  • Rendere le formazioni esperienze ancora più interattive!
  • Quando possibile, non usare più l'aereo per viaggi.
  • Scrivere un articolo sul blog ogni mese

Vi auguro un eccellente 2019, Scrum On!